SENZA FUGA

TSUNAMI IN VISTA!

Preparatevi a cavalcare le più grandi onde in computer grafica mai realizzate! Corbin Bersen vi aprirà le porte del centro oceanografico Aquatronics, dove le password segrete non sono poi così segrete e dove i ricercatori non sanno nulla, tranne che cosa siano le esplosioni nucleari sottomarine.

SENZA FUGA: ALLARME TZUNAMI - ONDA ASSASSINA - TIDAL WAVE: NO ESCAPE - 1997
USA - 91 min
REGIA: George Miller
SCRITTO DA: Tedi Sarafian
CON: Corbin Bernsen (John Wahl), Julianne Phillips (Jessica Weaver), Greg Henry (Edgar Purcell), Larry Brandeburg (Frank Brisick), Harve Presnell (Stanley Schiff)

IN BREVE

Uno geologo pazzo tiene in scacco il governo americano scatenando tsunami mediante l'utilizzo di bombe atomiche sottomarine. Un premio nobel cercherà di fermarlo.

RECENSIONE

In un delirio catastrofico senza precedenti, questo "Senza fuga" tenta di imbastire una pseudo trama riguardantel'improbabile incremento degli tsunami sulle coste americane. A farne le spese, gli attori, la troupe e, ovviamente, il malcapitato spettatore, reo di aver scavato troppo a fondo nel cestone del supermarket.
Si tratta del solito film genere "disastro-scienziati", dove il susseguirsi coerente degli avvenimenti sullo schermo é di secondaria importanza, mentre centrale è l'inutile sfoggio di pessimi effetti speciali creati in computer grafica. Nel caso preso in esame, dobbiamo far fronte a terribili e gigantesche onde anomale, realizzate perlopiù dall'estensione pacchiana mediante photoshop di onde realmente esistenti. Il risultato è un obbrobrio visivo difficile da digerire, in particolare quando le suddette distruggono modellini di navi e alberghi in un totale  tripudio di inveridicità.
Fulcro della sceneggiatura è il fantomatico centro per lo studio marino "Aquatronics", dove esimi scienziati si ritrovano a sproloquiare sulla genesi delle terribili onde che minacciano il pianeta. Tra questi l'eroe del film, l'ex "dentista" Corbin Bernsen, che interpreta il ruolo del premio nobel dissacrante genio e sregolatezza, un po' surfista, un po' informatico, un po' ladro un po' geologo... un po' rubacuori. Le vicissitudini della pellicola lo porteranno ad  affrontare innumerevoli imprevisti, come per esempio sopravvivere ad uno tsunami, cavalcare uno tsunami a bordo di un motoscafo e far scontrare due tsunami mediante un sistema di bombe atomiche, avvalendosi della legge non verificata che enuncia il come se due onde di uguale potenza e di vettore opposto si incontrano, esse si annullano.

 

Lo sviluppo di un improbabile intrigo globale, assieme alla storia d'amore tra Bernsen e l'unica donna del film, forniscono lo straordinario motore in grado di protrarre gli avvenimenti oltre ad un limite di tempo accettabile per un lungometraggio degno di tal nome. Da un lato si sviluppa perciò un coinvolgente complotto che porta i protagonisti ad entrare illegalmente nei computer dei loro colleghi ricercatori, azzardando password a caso che, con grande stupore, si riveleranno essere corrette: "TSUNAMI", "TERMONUCLEARE", "CRASHED" e via delirando, mentre con le dita rimaste libere pizzicotteranno accidentalmente i tasti e i led dei complessi sistemi informatici che sembrano governare il mondo sotterraneo.

Dall'altro abbiamo invece la storia di amore e sesso tra i due scienziati, scarna forse dal punto di vista erotico, ma costellata da momenti di sana cerebro infermità, con i due protagonisti intenti ad interrogarsi su quesiti geologici forse più adatti a bambini di quinta elementare piuttosto che ad affermati ricercatori.

A visione finita, l'unico rammarico è quello di non aver potuto assistere ad una bella scena con del sano surf sugli tsunami, prospettiva che avrebbe certamente conferito l'oscar degli zeta movies a questa ignobile pellicola. Rea invece del non aver osato troppo, lascia purtroppo allo spettatore una sensazione preponderante di imbecillità acquisita, dovuta probabilmente alla sconclusionata perdita di tempo seguita alla proiezione del film. Ciò nonostante, grazie ad alcune scene degne di nota anche le papille meno allenate rimarranno parzialmente soddisfatte, in preparazione a cine-polpettoni del genere "disastro" maggiormente impegnativi.

 

Sick Matt

 

SCENA MEMORABILE

Sapevate che in caso di tsunami è meglio fuggire verso l'onda e non viceversa? Nel caso doveste capitarvi, poi non dite di non essere stati avvisati...

HO SCOPERTO CHE...

- I meteoriti possono scatenare tsunami.
 - I cani avvertono l'arrivo di tsunami.
 - In caso di tsunami è meglio fuggire verso l'onda piuttosto che verso la riva.
 - Non è difficile trovare la password segreta di un computer.
 - Se due tsunami di uguale forza si scontrano, essi si annullano.

CITAZIONI

 

"Pensi che grande aiuto sarebbe stato per i nostri ragazzi uno tsunami durante lo sbarco in Normandia..."

"Mi diverto troppo a fare il surf per creare onde che ammazzano la gente"

"Io non so niente, ma so cosa sono le esplosioni nucleari sottomarine!"

"Sono l'unico che può vantarsi di aver dato un pugno sul naso al ministro della difesa!"

"Il servizio meteorologico traduce i dati di ogni evento in ascisse e ordinate... aggiungi il giusto algoritmo, e avrai l'immagine!"

"Dobbiamo parlare, vieni domani a mezzogiorno al posto di salvataggio 2 della Queen Mary. Se lo dirai a qualcuno le onde anomale non finiranno mai!"

VOTO: 8

violenza immotivata: 4

sesso gratuito: 4

brutti effetti speciali: 8

banalità: 8

umorismo pessimo: 1

errori: 8

illogicità: 6

sonnolenza sviluppata: 6

 

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Steffy (mercoledì, 12 settembre 2012 12:32)

    ahhahahahah siamo al delirio piu' totale!!! :D
    Ma la casa produttrice qual'e'?? Siamo ai livelli della Asylum, qui... XD

  • #2

    ErinWarner (giovedì, 13 settembre 2012 18:35)

    potrebbe trattarsi di una congrega di scienziati riunitisi sotto falso nome per confondere le acque... chissà!

  • #3

    Audie Benham (domenica, 22 gennaio 2017 09:46)


    I was recommended this website by my cousin. I'm not sure whether this post is written by him as nobody else know such detailed about my problem. You're incredible! Thanks!