ORDIGNO UMANO A TEMPO

STEROIDI ELETTRONICI

Immaginate un futuristico microchip (un BIO-CHIP), in grado, una volta impiantato nel cervello del malcapitato di turno, di conferire il totale controllo sulla sua persona.
Ora prendete un bellimbusto palestrato ed operate il suddetto impanto nel suo encefalo. Il risultato non può essere che uno: l'apocalisse in terra!

Una magistrale pellicola action anni '90, che richiede un solo accorgimento per essere goduta appieno: un termos di caffè...

ORDIGNO UMANO A TEMPO - CONTROLLATO PER UCCIDERE - HUMAN TIMEBOMB - 1995
USA - 98 min
REGIA: Mark Roper
SCRITTO DA: Jeff Albert
CON: Bryan Genesse (Parker), Joe Lara (Price), Robert Perez (Mendoza), Robert Whitehead (Julio), Cynthia Brooks (Gina)

IN BREVE

Parker, agente dell'FBI, viene rapito da una banda cubana di trafficanti di droga. Il loro intento: riprogrammare ciberneticamente il buon soldato per reclutarlo nelle loro spregevoli fila.

RECENSIONE

L'accattivante titolone "Ordigno Umano a tempo" rappresenta certamente un congruo incentivo all'acquisto del suddetto film. Appena le  prime immagini scorrono sul teleschermo, parrebbe proprio di aver fatto centro: mega-esplosioni, mirabolanti sparatorie, inseguimenti mozzafiato... ciliegina sulla torta, il nerboruto protagonista appeso come un salame a quaranta metri di altezza, intento a sgambettare e mitragliare allo stesso tempo. Quanta grazia, insomma! Questa pellicola farebbe la felicità di un qualsiasi produttore esecutivo dell'AIP!

 

Peccato che questo inizio "finale" sia solo uno specchietto per allodole. E' un'amara sorpresa, infatti, a rovinare la festa... subdola, quasi impronosticabile: la NOIA. La mente è la prima a risentirne, confusa dall'incedere di una trama legnosa quanto inenarrabile, e si ritrova costretta ad abbandonare la stanza della proiezione. Successivamente è il resto del corpo a dare forfait, catapuldandosi nostro malgrado nel regno dei sogni.

 

Mentre sullo sfondo sfilano numerosi i caduti, tutti rigorosamente ripresi al rallenty per tediare maggiormente lo spettatore, in sala vengono registrati i seguenti effetti collaterali:
- Incapacità di cogliere il senso degli eventi.
- Incapacità nel concentrarsi sui dialoghi.
- Dissociazione dalla realtà.
- Coma.
- Morte.

Quest'ultimo effetto riportato con una frequenza di 1/100, quindi, giudicate voi se val la pena rischiare.

 

Nemmeno la presenza del mostro sacro Joe Lara sembrerebbe in grado di risvegliare i mesmerizzati spettatori, vittime inermi della cascata di monotonia.
Cosa salvare, quindi? Forse solo il folle protagonista, piacione e farfallone, sempre pronto a regalare espressioni e smandibolate d'alta scuola, unico mattatore della sconcertante messinscena. Sarà infatti divertente rimirarlo nei panni di perfetto burattino, dapprima "programmato per uccidere" (grazie ad un microchip piantato nel cervello), successivamente vendicativo carnefice in seguito al riacquistato raziocinio. Nulla più.
Neppure le sue vicissitudini riusciranno difatti ad accaparrarsi i favori degli astanti, certamente più preoccupati a sonnecchiare piuttosto che a visionare.

 

Non ci è possibile valutare negativamente il film, date le tematiche trattate e qualche scena al limite dell'incredibile, ma ci rimettiamo a qualche spettatore insonne per un giudizio più completo. Consigliata la visione dopo 12 ore di sonno!

 

Sick Matt

SCENA MEMORABILE

Un volo di venti piani per finire su un'auto che esplode... le controindicazioni di essere un ordigno umano a tempo...

HO SCOPERTO CHE...

- E' meglio non contrattare mai con un cubano calvo.

- Quando si assaggia della droga, è consigliabile ciucciarsi tutto il dito.

- Il matrimonio non è sempre il momento migliore per sposarsi.

- Non sempre tanta azione è sinonimo di vivacità.

 

CITAZIONI

 

"Ti metterò fuori combattimento, schifoso pelato del cavolo"

 

"Ciao testa di cazzo! Ti dispiace se ti chiamo testa di cazzo? Perchè ti dichiaro in arresto!!!"

 

"Questa è l'F.B.I... significa che sei fottuto!"

 

"Inserendo due bio-chip nel sistema nervoso centrale si può lobotomizzare un serial-killer e renderlo un agnellino. Oppure programmare un fraticello e fargli credere di essere Godzilla"

 

"E' un uomo spregevole: sarebbe capace di vendere la madre ai beduini!"

 

"E' roba di marines, lei non potrebbe capirlo!"

 

"E' ancora razzista?"

"Oh, no... l'abbiamo rieducato... adesso odia tutti!"

 

"Ascolta, ci sono guerre e ci sono guerre... e io le ho viste tutte!"

 

"C'è oltraggio per il mondo quando entrerà un ordigno umano ed ucciderà tutti i delegati presenti alla firma del trattato!"

VOTO: 6

violenza immotivata: 9

sesso gratuito: 2

brutti effetti speciali: 3

banalità: 5

umorismo pessimo: 2

errori: 5

illogicità: 8

sonnolenza sviluppata: 10

Scrivi commento

Commenti: 0