NINE LIVES

NON PREOCCUPATEVI, PARIS HILTON MUORE PER PRIMA...

E' come in "Dieci piccoli indiani", solo che non sono in dieci e non ci sono "piccoli indiani", bensì un fantasma e l'assurda performance di Paris Hilton.

NINE LIVES - 2002
Inghilterra - 85 min
REGIA: Andrew Green
SCRITTO DA: Andrew Green
CON: Paris Hilton (Jo), Rosie Fellner (Emma), Lex Shrapnel (Tom), Vivienne Harvey (Lucy), Patrick Kennedy (Tim), David Nicolle (Pete), Ben Peyton (Andy), James Schlesinger (Damien), Amelia Warner (Laura), Maureen Turner (Linda)

IN BREVE

Nove amici si riuniscono in una villa scozzese durante una tormenta di neve per festeggiare un compleanno.
Avranno a che fare con lo spirito malvagio "Murray", fantasma scozzese in grado di possedere le persone.

RECENSIONE

Leggere fa male. Ecco il messaggio educativo insito in Nine Lives, teen movie liberamente ispirato alla novella "Dieci Piccoli Indiani" (viene ripetuto più volte sulla copertina del DVD). In realtà, invece di 10, i protagonisti sono 9, invece di nascondere dei segreti, sono ex compagni che ritrovano per un compleanno, ed invece essere uccisi da un misterioso assassino, come in ogni giallo che si rispetti, qui vengono uccisi da un fantasma, che entra nei loro corpi per compiere gli efferati omicidi. 
Niente di nuovo sotto il sole, direte voi, ed in effetti gli spunti forniti dalla trama sono assai pochi. L'unica nota di rilievo è il fatto che il fantasma si manifesta in seguito alla lettura di un libro maledetto, da qui il richiamo al messaggio iniziale. Per mantenersi su questo tono culturale, fra i protagonisti del film spicca, per incapacità e demenza, la gossippara Paris Hilton, nel ruolo di... praticamente se stessa, che però, per fortuna, ci delizia subito morendo all'inizio della pellicola.
Sembra di essere volati in una distorsione spazio-temporale mentre si guarda questo film , perché si ha la netta sensazione che il tempo scorra molto più lentamente del normale, data la noia che pervade la pellicola dall'inizio alla fine: gli sceneggiatori hanno anche cercato di creare un impianto "teen" (love-stories fra amici, fra ex-amici e ex-fidanzati) ma non sono riusciti a portarlo avanti e tutti i bla-bla amorosi iniziali si perdono dopo un minuto, escludendo così a priori l'unica fascia di pubblico che forse sarebbe stata disposta a seguire il film, le ragazzine.
Le soluzioni scelte per lo svolgimento sono piuttosto pacchiane, a partire dal fatto che, coloro che sono posseduti dal fantasma, hanno gli occhi "vuoti" (ovvero totalmente neri), ed i protagonisti non mancano di ricordarcelo ogni volta che appare il "killer".
Secondo grandioso espediente per rendere plausibile lo svolgimento è la bufera di neve che isola completamente la villa... ovviamente ha anche danneggiato le linee telefoniche fisse, e disturba la linea mobile. L'unico cellulare funzionante viene scaraventato per sbaglio sotto un letto, e spiaccicato durante le ricerche. 
La soluzione sarebbe stata quella di chiudersi tutti in una stanza aspettando la fine della tormenta, ma questo sarebbe stato troppo semplice: i protagonisti devono ASSOLUTAMENTE andare a cercare l'assassino!!
Per il resto i ragazzi si dividono subito dopo essersi ripromessi di non farlo, devono aggirarsi in una casa senza luce (il fantasma ha staccato il generatore) spaventandosi a vicenda, ma annoiando noi, continuando a discutere su di chi dovrebbero fidarsi e su quanto sia reale quello a cui stanno assistendo.
Alcuni episodi di morte sono totalmente stupidi: Emma apre una porta a caso perché è in preda ad un attacco di panico ed il killer è lì dietro pronto ad ucciderla. Damien viene preso dal killer mentre è rimasto senza occhiali, per cui vede tutto sfocato. Andy,  studente di medicina, non è in grado neanche di tamponare la ferita della sua ragazza, Lucy, che è stata "graffiata" con un pugnale, e la lascia agonizzare per ore, quindi si siede su un davanzale a leggere dando le spalle ad una grande finestra... scommettiamo che il killer entrerà da lì? Detto fatto, il killer, sottoforma di Damien, vola spaccando la grande vetrata, e casualmente decide di atterrare su Lucy, che, semi morta sul divano, aveva in mano un attizzatoio puntuto, morendo tristemente. A questo punto, Andy, che ha capito che chi uccide il killer, è destinato a diventare omicida lui stesso, noncurante della cosa, mette fine alle sofferenze di Lucy, pugnalandola al cuore e diventando il prossimo killer... 
Memorabile nel finale il momento in cui Laura girandosi casualmente per aver sentito un rumore, ferisce a morte l'assassino che si era avvicinato di soppiatto. Purtroppo, poiché la regola vuole che chi ha ucciso l'assassino venga posseduto dallo spirito, per far concludere il film lei si dovrà suicidare, risparmiando la vita ad uno dei suoi amici, che, sollevato per la conclusione della vicenda, esce tranquillo a fumarsi una sigaretta...Vi dico solo che sul finale assistiamo al rogo del libro malefico, che brucia sotto la pioggia, mentre l'unico sopravvissuto esclama "Tutto torna adesso!"... peccato che tutto torni solo per lui! Noi non abbiamo capito niente!

A vedere il film c'è da invidiare il fantasma protagonista, a cui gli occhi li avevano cavati e fatti mangiare! Consigliato solo se vi fanno paura le cantine, le grandi case e le maniglie che vengono ruotate lentamente...

 

Erin Warner

 

SCENA MEMORABILE

Quale posto migliore per mettersi a leggere un libro se non vicino alla finestra? L'interessante storia di Murray, il fantasma, può essere così interessante da non farti accorgere che sta per arrivare un assassino a prenderti!! SORPRENDENTE

HO SCOPERTO CHE...

- Leggere libri è pericoloso
 - Per liberarsi di un libro maledetto bisogna bruciarlo
 - Avere degli antenati è pericoloso
 - Essere scozzese a volte può salvarti la pelle
 - Le maniglie che girano sono paurose
 - Paris Hilton non è un'attrice
 - Se un vostro amico ha gli occhi vuoti, meglio girare alla larga

CITAZIONI

 

"Hai mai visto niente di strano succedere qui?" 
"Cosa intendi? Fantasmi, spettri o animali con lunghe zampe?"
"Quando sono andati in bagno mi è sembrato di rimanerci pochissimo.."


"E' da stupidi non considerare la morte, se non la conosciamo"


"Non ha importanza se noi crediamo o meno nei fantasmi, lui però crede in noi!"

"Senti è uscito dal libro, l'ha detto Tim... e si è impossessato di Tom, gli occhi... questa è la prova...vuoti, vuoti, vuoti... E' evidente"

"E' finita, la catena è stata spezzata...Morti. Tutti i miei amici sono morti. A causa di questo"

"Murray perché lo hai fatto? Perchè sei tornato? Non ti abbiamo fatto niente... non siamo stai noi a prendere la tua vita, la tua terra...La mia terra. Non sono mai stato in pericolo. Non c'era la catena per me, sono stato escluso. Tu volevi loro. Non avevi le palle per prendere me, mi hai lasciato vivere e hai preso i miei amici. Bastardo! Hai scelto la mia vita invece della loro per via del mio sangue, e le lor vite a causa del loro sangue. Tutto torna adesso. Hai risparmiato la mia vita e hai preso le loro, per lasciarmi solo"

VOTO: 2

violenza immotivata: 4

sesso gratuito: 2

brutti effetti speciali: 4

banalità: 10

umorismo pessimo: 1

errori: 1

illogicità: 8

sonnolenza sviluppata: 10

 

Scrivi commento

Commenti: 0