KILLJOY 2

SONO TORNATO!

"Evoca quel cazzo di Killjoy!" Mai ordine fu più chiaro, e mai successivo rituale risultò più elementare. 

Fu così che, per la seconda volta, il pagliaccio satanico Killjoy venne richiamato sulla Terra, pronto a deliziare i comuni mortali con la sua spassosa presenza. Tenetevi pronti per la terribile vendetta del clown!

KILLJOY 2: DELIVERANCE FROM EVIL - 2002

USA - 77'

REGIA: Tammi Sutton

SCRITTO DA: Douglas Snauffer, Tammi Sutton

CON: Wayland Geremy Boyd (Officer Mike Donnelly), Choice Skinner (Ray-Ray), Tammi Sutton (Lilly), Trent Haaga (Killjoy)

IN BREVE

Un gruppo di teen-ager evoca quel fottuto pagliaccio. Quel fottuto pagliaccio, loro malgrado, è Killjoy. Una strega conosce il modo di ucciderlo.

RECENSIONE

E se un gruppo di ragazzi "difficili" fosse in gita con due sbirri? E se il furgoncino su cui viaggiano si dovesse improvvisamente rompere? E se, nel cercare aiuto, uno dei ragazzi rimanesse gravemente ferito? E se incontrassero una strega? E se la strega conoscesse la leggenda di Killjoy? E se ad uno dei ragazzi venisse in mente di evocarlo?

 

Insomma, quanti "se" sono necessari per imbastire una sceneggiatura in grado di supportare degnamente il ritorno del nostro pagliaccio preferito? Come potete ben vedere, la risposta è "molti", ma non è questo quello che conta: Killjoy cammina di nuovo tra noi!

Eccoci difatti al cospetto del magistrale seguito riguardante il satanico pagliaccio evocato da qualsiasi casuale rito che inneggi al suo nome.

Cosa avrà preparato questa volta, il nostro beniamino di serie Z? Innanzitutto una lunga serie di "uh-uh", tanto che parrebbe che a vestire i suoi panni sia un babbuino e non un uomo. E poi le solite trovate pazze: dentiere mostruose, morti assurde e poteri paranormali. Uno su tutti la nuova abilità di comandare gli esseri umani come fossero burattini, solo con la forza del pensiero (niente di meglio per risparmiare soldi sugli effetti speciali).

 

Di primo acchito, la pellicola sembrerebbe però tradire le aspettative: un minutaggio da causa legale (un'ora e dieci), una sceneggiatura colabrodo, un gruppo di attori raffazzonati ed un finale talmente idiota da rappresentare esso stesso motivo di denuncia. Visto però con gli occhi dello spettatore Z che si rispetti, è questo il degno seguito della pellicola che ha fatto la storia del nostro sito e del cinema trash in generale.

A cosa sarebbe servito imbastire una sceneggiatura, un intreccio od un semplice filo logico? Questo è Killjoy, ragazzi! ogni passaggio deve essere RIGOROSAMENTE a caso! E mi raccomando: non chiedetevi che fine abbiano fatto il barbone, il furgone dei gelati o il povero Michael: tutti spariti nel portale dimensionale della demenza!

Insomma, l'improvvisato lavoro qui offertoci di Tammi Sutton, tirapiedi del simpatico J.R. Bookwalter (mi fermo qui: non riesco proprio ad offendere l'autore dei mitici "The Dead Next Door" e "RobotNinja"...) può essere considerato a vostra scelta come una merda o un capolavoro.

Noi optiamo ovviamente per la seconda opzione... d'altro canto, parafrasando lo stesso Killjoy, "cos'altro può fare un povero pagliaccio al giorno d'oggi?"

 

Sick Matt

SCENA MEMORABILE

Killjoy uccide! E lo fa usando una pompa per l'acqua. Che trovata magistrale!

HO SCOPERTO CHE...

- Non è molto difficile evocare Killjoy.

- Per uccidere Killjoy, è necessario gettargli dell'aranciata in faccia.

- Le sacerdotesse voodoo conoscono il modo di evocare Killjoy.

- Anche alcune ragazze conoscono il modo di evocare Killjoy.

- L'acqua di Los Angeles fa schifo.

- L'acqua di Beverly Hills è buona.

CITAZIONI

 

"Niente pagliacciate..."

 

"Abbiamo bisogno di un medico, di un telefono! Abbiamo bisogno di pistole, abbiamo bisogno dell'esercito!"

 

"Tutti abbiamo i nostri scheletri nell'armadio..."

"Sì, ma io non voglio diventarlo!"

 

"Ma la magia nera non è una cosa con cui fare cazzate..."

"Farei qualsiasi cosa per salvare il mio amico!"

"Guarda che non sai in che guaio ti potresti cacciare..."

"Lo vuoi un tiro oppure no?"

"Che cosa vuoi che faccia, scusa?"

"Voglio che evochi quel cazzo di Killjoy!"

 

"Lascia che ti dica una cosa: Killjoy, tua nonna e le sue storie del cazzo, quella strega di colore là dentro e la sua magia nera, sono tutte quante stronzate!"

 

"Sono tornato!!!"

 

"Le galline vecchie sono meglio in brodo!"

 

"Mancato, mancato... ora voglio essere baciato!"

 

"Non mi toccare, psicopatico da circo!"

 

"Detesto gli spazi aperti... e detesto anche i pagliacci come te!" 

VOTO: 9

violenza immotivata: 10

sesso gratuito: 5

brutti effetti speciali: 7

banalità: 2

umorismo pessimo: 8

errori: 6

illogicità: 9

sonnolenza sviluppata: 1

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    luisa rose (giovedì, 31 gennaio 2013 01:04)

    Recensione spassosissima.....da apprezzare solo per gli HO SCOPERTO CHE.... XD