KILLJOY

COS'ALTRO PUO' FARE UN POVERO PAGLIACCIO AL GIORNO D'OGGI?

Conoscete KILLJOY il pagliaccio assassino? Pensate: spara proiettili dalla bocca, ama vestirsi da gelataio e creare portali dimensionali.

Vi pare sufficiente? In caso contrario aggiungete una trama totalmente sconnessa ed un alone da film-TV.
Insomma, se IT vi ha fatto cagare sotto dalla paura, KILLJOY vi farà cagare... e basta!

KILLJOY - 2000
USA - 72 min
REGIA: Craig Ross Jr.
SCRITTO DA: Carl Washington
CON: Angel Vargas (Killjoy), Vera Yell (Jada), Lee Marks (Jamal), Dee Dee Austin (Monique), Jamal Grimes (Michael), Corey Hampton (T-Boy), Rani Goulant (Baby Boy), William Johnson (Lorenzo)

IN BREVE

Un ragazzo di colore evoca lo spirito di un pagliaccio satanico. Il giorno dopo muore per mano di una gang di teppisti. Un anno dopo il clown torna per vendicarlo a bordo di un camion di gelati. Un barbone conosce però il modo per ucciderlo.

RECENSIONE

Per i poteri che mi sono conferiti, narro in questa sede le vicende del pagliaccio satanico "Killjoy", eroe low budget di pellicole di serie Z in salsa horror.
C'è da dire che, sotto molti punti di vista, l'esperienza vissuta durante la visione potrebbe definirsi unica ed irripetibile. Difficilmente sarà possibile difatti replicare, nel futuro del cinema, una così alta dose di confusione per quanto riguarda lo svolgimento di una trama.
Sembrerebbe quasi che il regista abbia colto ispirazione dalla visione contestuale di "Nightmare 6" 
ed "It", quindi, in seguito a cena a base di peperonata e consecutiva notte di incubi, abbia partorito questo capolavoro.

 

Importante sapere che chiunque, in seguito a qualsiasi rito, può evocare lo "spirito" di Killjoy. Ed è proprio quello che fa il protagonista del film, dopo essere stato minacciato di morte da una gang locale.

Il rito riesce, anche se lasciato a metà: è così che il pagliaccio viene richiamato da chissà quale dimensione, pronto a ritagliarsi prepotentemente uno spazio nel bel mezzo della svolgimento. Il suo impatto è alquanto originale: appare, scompare, sputa proiettili come fosse un mitra e balla la break-dance, il tutto condito con un sapiente tocco comico.

Degno di nota, è anche l'espediente che utilizza per procacciarsi delle vittime: a seguito di formale invito in un camion di gelati, queste vengono teletrasportate all'interno di un capannone abbandonato, sede di innumerevoli "scherzetti" satanici. Peccato che, una volta fuggiti dal posto, i malcapitati si ritrovino proprio davanti al camion dei gelati... insomma, il teletrasporto era solo solo di qualche metro!
Il garage-covo di Killjoy, per giunta, è ubicato proprio sotto il ritrovo della gang di Lorenzo & Co (i cattivi del film). Praticamente le molteplici ambientazioni sono in realtà confinate ad un fazzoletto di terra... erano proprio necessari tutti questi espedienti per smuovere casualmente gli ignari attori? Il nostro clown non avrebbe fatto prima a invitarli nel suo covo dalla porta d'ingresso?

 

Come avrete capito ci troviamo al cospetto di una mente registica deviata, che, felice nel veder soffrire lo spettatore, aggiunge ogni due minuti originalissime trovate atte ad aumentare il caos generatosi: vediamo presentarsi un barbone medium che fa una seduta spiritica con i protagonisti, poi dei cadaveri rianimati dei ragazzi della gang, infine dei pupazzotti voodoo semoventi di dubbia credibilità.
Quando il film sembra entrare nel vivo, un vento misterioso ed enigmatico tronca bruscamente l'intreccio e ci accompagna alla conclusione del martirio crono-spaziale. Si giunge pertanto al tanto atteso colpo di scena finale, che lungi dal fornire spiegazioni, somma ulteriori interrogativi sulla sequenzialità degli eventi.
Volete sapere come tutto si conclude? A voi l'onere di recuperare questa pellicola demoniaca!

 

Sick Matt

 

SCENA MEMORABILE

I nostri due tamarroni T-Bone e Baby Boy si stanno fumano il solito cannone enorme nel loro stanzino privato, quando il suono del camioncino dei gelati richiama la loro attenzione. I due duri, forse per la troppa droga presente in corpo, diventano improvvisamente dei ragazzini di cinque anni, e corrono verso il furgoncino. All'interno del veicolo li accoglie un pagliaccio, che si presenta come "uno spacciatore in incognito". I due vengono fatti salire con l'inganno e finiscono teletrasportati (?) all'interno di un garage abbandonato, dove il clown (Killjoy) improvvisa un balletto alla Michael Jackson, con tanto di "Moonwalk" finale (??).

HO SCOPERTO CHE...

- Non è difficile effettuare un rituale di magia nera.
 - L'omicidio non è punito con la prigione.
 - Il miglior mezzo di locomozione è il teletrasporto, anche per le brevi distanze.
 - Le canne fanno male, soprattutto se fumate prima di girare un film.
 - Per uccidere Killjoy bisogna distruggere il cuore, la bambola.
 - I barboni sanno molte cose che io non so.
 - Non è necessario un filo logico quando si gira un film.
 - E' impossibile uccidere Killjoy.
 - Gli effetti speciali sono peggiorati da qualche anno a questa parte.
 - Esistono dei film che vanno oltre la normale concezione dello spazio-tempo.

CITAZIONI

 

"Per i poteri che mi sono conferiti... io do la vita a Killjoy! Risvegliati Killjoy!"

"Ti piace la mia ragazza, Michael? E' una bella fica focosa, vero?"
"E che ne so io, scusa..."
"Ma ti piacerebbe saperlo..."


(rappando): "Si, si... alla parole che ti dico devi stare attento amico... e poi ferma la tua ragazza se no per me diventa pazza! Non fermarmi proprio adesso che una rima qui ti ho messo... e datti una mossa BabyBoy, me la vuoi passare o no quella canna, amico!"
(rappando): "Passamela fesso perché voglio un tiro adesso, e poi tu vola in alto e dimentica l'insulto..."
"Volete fare rap? Passami la canna, vi faccio vedere io come si fa rap... (rappando) T e poi B e poi O ENNE E, rassegnati amico perché sono il più fico, se arriva il sottoscritto si placa ogni conflitto... che cazzo vuoi da me, sono io qui il re!"


 "Che cosa volete, stronzetti?"
"Chi sei?"
"Io? Sono uno spacciatore in incognito... uso il furgone da gelataio come copertura e mi vesto da pagliaccio per non farmi riconoscere..."


"Chiudi la bocca, se non vuoi che ti faccia diventare più bianco della neve da sniffare!"

"Cos'altro può fare un povero pagliaccio al giorno d'oggi?"

"Io sono il tuo incubo peggiore!!!"

"E' così che si sputano le pallottole, impara dai grandi Uaaauuuuhhhh!!!"

"Michael sa che l'unico modo per sconfiggere Lorenzo e la sua banda è costituito da un potere più grande di loro, conosciuto come "MAGIA NERA", la fonte di potere è una bambola cui Michael da il nome di Killjoy... Killjoy e la magia nera sono gli unici amici di Michael"

"Solo l'amore di una giovane donna può distruggere il male!"
"Ma quest'uomo è matto..."
"Devi distruggere il suo cuore... devi distruggere soprattutto la bambola!"


"Sei bella come l'inferno!"

VOTO: 10

violenza immotivata: 8

sesso gratuito: 6

brutti effetti speciali: 8

banalità: 6

umorismo pessimo: 6

errori: 8

illogicità: 10

sonnolenza sviluppata: 1

 

Scrivi commento

Commenti: 0