MOSQUITO MAN

HEY... MANSQUITO

Patetico monster movie della serie "qualcosa-man". Questa volta il DNA umano si è ricombinato con quello di una zanzara, ed il risultato è un film altrettanto fastidioso!

MOSQUITO MAN  - MANSQUITO - 2005
USA - 92 min
REGIA: Tibor Takacs
SCRITTO DA: Boaz Davidson, Ray Cannella, Ken Badish
CON: Musetta Vander (Dr. Allen), Matthew Jordon (Ray), Patrick Dreikhauss (Charlie), Corin Nemec (Tom)

IN BREVE

Un pericoloso criminale ed una scienziata, investiti da radiazioni, iniziano un processo di trasformazione in disgustosi ibridi uomo-insetto.

RECENSIONE

Lo sentite anche voi un fastidioso ronzio?  E' il terribile annuncio che è finalmente giunto sui nostri schermi MOSQUITO MAN, altro capitolo della saga UOMINI-ANIMALI, assieme a SHARKMAN e SNAKEMAN (e forse altri titoli di cui non sono a conoscenza).
Come risulta ovvio già dal titolo, questo film parla di un ibrido fra l'uomo, e l'animale che odia di più: la zanzara! Ma il Mansquito in questione non si limita a causarci antiestetici bozzi pruriginosi ed impedirci il sonno, bensì è un famelico serial-killer che si aggira per la città suggendo preziosi fluidi da barboni e passanti. Il mostro è stato generato da un esplosione radioattiva in un laboratorio, dove la scienziata Jen Allen stava allegramente cercando di mutare il DNA di alcune zanzarette, allo scopo sia di identificare una cura per un virus, che di trovare individui resistenti ad esso da diffondere nell'ambiente (una storia confusa di virus letali di sottofondo). Un esplosione causa la ormai famigerata "fusione" uomo-insetto sia nel galeotto Ray, che nella  biologa. Da qui il film diventa un escalation verso lo scontro finale con lo zanzarone, con il mostro che massacra persone a caso e risucchia emazie a ripetizione, mentre la povera derelitta Jenny vive il dramma interiore della metamorfosi verso la forma insettifera, in un kafkiano susseguirsi di cazzate: estrapoliamo da questo capolavoro una lista di campanelli d'allarme per capire se anche voi vi stiate trasformando in mosquitoni:
- desiderio di bere succo di frutta
- mettere tanto zucchero nel caffè
- bere cioccolato e soda (ma che roba è??!)
- trovare piacevole l'odore dei fiori
- aumento della libido e fantasie sadiche
- sentire l'impulso irrefrenabile di leccare del sangue da sacche casuali
- sentire un prurito 
- avere gli occhi rossi e delle vene blu in rilievo sulla faccia
Inutile dire che il film è abbastanza noioso... dopo che ci si è fatti la prima risata, forse anche la seconda e la terza, per aver visto il ridicolo mansquito (impareggiabile  da quando mette le ali e svolazza qui e là per i cieli della città in un' orrenda computer grafica), l'unica scena che vale la pena vedere è quella del massacro all'ospedale: continuano ad arrivare agenti di ogni rango (dai corpi speciali fino ai cittadini dell'ordine), che vengono fatti a piccoli pezzi dal temibile insettone, refrattario ai proiettili, e anche ignifugo.
La degna conclusione di tutto ciò, come nei migliori film di serie zeta, è una mega-scossa elettrica, in grado di arrostire sia il cattivone Ray, che l'eroina Jenny, sacrificatasi per l'umanità, non prima di liberare delle zanzare non portatrici di virus, in grado anche di "picchiare" le zanzare malate. La metafora è chiara: la migliore soluzione al problema delle zanzare è decisamente la zanzariera elettrica... prima di vedere questo film, procuratevene una perché Mosquitoman è davvero uno ZZZZZZZZ - movie!!

 

Erin Warner

 

SCENA MEMORABILE

La scena migliore è sicuramente quella in cui un mega Man-Squito saltella per un corridoio incurante dei proiettili sparati dai corpi speciali per poi andare a fare strage di poliziotti...

HO SCOPERTO CHE...

- Le zanzare sono resistenti ai proiettili.
 - Le zanzare conoscono le arti marziali.
 - Le zanzare hanno una super-forza prodigiosa.
 - Le zanzare maschio succhiano il sangue.
 - Le zanzare femmina sono arrapate.
 - Le zanzare sono ignifughe.
 - Le zanzare urlano.
 - I corpi speciali  non possono niente contro un uomo-zanzara.
 - Si può stare tranquillamente in un'area dopo una contaminazione da radiazioni, basta che qualcuno abbia schiacciato il "bottone che abbassa il livello di radiazioni"...
 - Se si viene investiti da un'esplosione radioattiva si va a casa tranquilli.
 - Se guardando il sangue si vedono dei pallini rossi che si duplicano, c'è una mutazione.
 - La corrente elettrica arriva sempre a soccorso dell'umanità.

CITAZIONI

 

"Abbiamo creato una zanzara che non è portatrice di un virus letale. Quando sarà diffusa nell'ambiente si accoppierà con le zanzare infette,e a Dio piacendo eliminerà questo virus in modo definitivo"

"I livelli delle radiazioni devono essere esatti... troppo basso, non succede niente, aumentiamo un po', chissà cosa otteniamo!!!" 

"E tutte le zanzare si nutrono... di sangue... giusto?"

"HEY!! MANSQUITO!!!"

"Sappiamo che ogni fine porta sempre un nuovo inizio"

VOTO: 4

violenza immotivata: 6

sesso gratuito: 1

brutti effetti speciali: 10

banalità: 8

umorismo pessimo: 1

errori: 4

illogicità: 6

sonnolenza sviluppata: 6

 

Scrivi commento

Commenti: 9
  • #1

    Christina Caskey (martedì, 24 gennaio 2017 18:58)


    This article offers clear idea in support of the new users of blogging, that really how to do running a blog.

  • #2

    Darla Lones (martedì, 31 gennaio 2017 11:26)


    I think that is one of the such a lot vital information for me. And i am glad studying your article. But wanna remark on some basic issues, The web site taste is great, the articles is in reality nice : D. Just right activity, cheers

  • #3

    Coy Kovacich (venerdì, 03 febbraio 2017 16:26)


    Howdy would you mind stating which blog platform you're using? I'm going to start my own blog soon but I'm having a difficult time choosing between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal. The reason I ask is because your layout seems different then most blogs and I'm looking for something completely unique. P.S My apologies for getting off-topic but I had to ask!

  • #4

    Helena Ferrer (martedì, 07 febbraio 2017 05:59)


    It's awesome designed for me to have a site, which is valuable for my knowledge. thanks admin

  • #5

    Rico Dry (martedì, 07 febbraio 2017 16:12)


    Good post. I'm dealing with a few of these issues as well..

  • #6

    Karol Engel (martedì, 07 febbraio 2017 16:20)


    First off I want to say terrific blog! I had a quick question which I'd like to ask if you don't mind. I was curious to know how you center yourself and clear your mind before writing. I've had a hard time clearing my mind in getting my thoughts out there. I do enjoy writing but it just seems like the first 10 to 15 minutes are usually wasted simply just trying to figure out how to begin. Any ideas or tips? Thanks!

  • #7

    Isis Rusin (giovedì, 09 febbraio 2017 00:03)


    Great article, totally what I was looking for.

  • #8

    Isis Rusin (giovedì, 09 febbraio 2017 02:07)


    Wow that was unusual. I just wrote an really long comment but after I clicked submit my comment didn't show up. Grrrr... well I'm not writing all that over again. Anyway, just wanted to say great blog!

  • #9

    Barabara Humiston (venerdì, 10 febbraio 2017 01:59)


    If you desire to obtain a great deal from this piece of writing then you have to apply such strategies to your won website.