MEATBALLS - PORCELLONI IN VACANZA

NO VUOL DIRE SI

Finalmente ritornano i mitici anni '80, grazie a "Meatballs-Porcelloni in vacanza", commedia americana sulla scia del più famoso "Porky's".

Pertanto, tette e culi a go-go, nerd e sbruffoni, motociclisti e spiagge da incubo, per una pellicola che riporterà alla memoria i bei tempi andati!

MEATBALLS, PORCELLONI IN VACANZA - MEATBALLS III, SUMMER JOB - 1986

CANADA - 96'

REGIA: George Mendeluk
SCRITTO DA: Jan Allen, Len Blum
CON: Sally Kellerman (Roxi Dujour), Patrick Dempsey (Rudy)

IN BREVE
Roxi Dujour, famosa pornostar, non ha trovato posto in paradiso. Per riuscire a guadagnarselo, dovrà aiutare lo sfigato Rudy a perdere la verginità.

RECENSIONE

Cosa aspettarsi da un film che si chiama "MEATBALLS - porcelloni in vacanza":
- vacanze
- porcelloni
- scene di nudo
- allusioni sessuali
- gag volgari
Nooooo, non parliamo di un film con Boldi e DeSica, ma del terzo episodio della serie dedicata all'alimento più pericoloso che una mensa  possa offrire. 
Il lavoro infatti, il cui titolo originale è "Meatballs III - summer job" è arrivato in Italia con lo stesso nome del capostipite della saga, che invece è stato qui intitolato "Polpette".
La solita inutile confusione tricolore.

 

Dietro questo titolo "ermetico", sullo stile della summer comedy anni '80, ci viene presentata una semplice rivisitazione di una vecchia favola cinematografica: uno spirito a metà fra il bene ed il male, per meritarsi il paradiso, deve aiutare un'anima sfortunata sulla terra.
Variazione sul tema - o non ci sarebbero i porcelloni - prevede che l'alma alla ricerca della pace eterna sia la pornodiva Roxi Dujour, ed il suo obiettivo sia aiutare il nerd Rudy ad “andare in buca” per la sua prima volta.

Fra menate adolescenziali e stereotipi da teen movie anni '80, la pellicola si trascina lentamente verso l'agognato finale con consumazione obbligatoria.
L'allure è la tipica dei "film da spiaggia" – senza però alcuna spiaggia! Non parliamo infatti di bianche e sabbiose coste, di erte scogliere o di pigri atolli caraibici: i porcelloni del 1986 vanno in vacanza...al fiume. Tra acquitrini paludosi infestati da nutrie e pantegane (fra cui i biker di fiume – River Rats) si snodano i romantici approcci di Rudy alle bellezze “so eighties” dotate portaerei al posto del deretano, con le gambe di un giocatore di calcio o piatte come tavole da surf - bei tempi quelli in cui ancora non imperversava la chirurgia estetica!

A complicare la vita sentimentale del giovane protagonista, non c'è però solo lo spirito arrapato di una pornostar attempata, bensì anche un'allegra brigata di irritanti burloni in stile paninaro.
I ragazzotti in questione si guadagnano la pagnotta con un giro di scommesse clandestine a sfondo erotico: la più quotata è quanto riuscirà a resistere un arrapato giovine nella stanza della misteriosa “dea dell'amore”, una studentessa di sociologia perennemente alla finestra in negligé, protetta dal fratello, il Bestia, che si finge marito geloso.

 

Questo espediente che ci regala una  divertentissima serie di voli d'angelo dal tetto della camera, con tanto di ripetizione plurima della “gag” della sagoma impressa sulle tegole.

Fra uno sketch e l'altro il giovane protagonista, vessato dal “Bestia”, troverà il tempo di provarci con quattro o cinque sciamannate, sempre tirandosi indietro proprio sul più bello, o al limite prendendosi un due di picche.
Qualche scena di semi-nudo, qualche bikini, una miss maglietta bagnata, qualche spunto da film d'estate, una colonna sonora accattivante... e alla fine Rudy riesce ad concludere con la stessa ragazza che ci provava spudoratamente con lui all'inizio del film...

Sarebbe forse più interessante procurarsi “E.A.T. Me - the sextra terrestrial”, starring “L'alieno” e “Roxi Dujour”, finta pellicola che i protagonisti visionano alla TV: parla di una bestia aliena che fa sesso con la succitata stangona stagionata... A dirlo così sembra quasi meglio di “Meatballs”!

Erin Warner

 

SCENA MEMORABILE
Ragazzi e ragazze... si guardano e si stuzzicano. "Show us your stuff!" dicono le sgallettate, "You first!" replicano i "cucadores". Come finirà?? Cinque paia di tette al vento e tutti i manzi in acqua. 100% 80-teen style!

HO SCOPERTO CHE:

- "no" vuol dire "sì"
- A volte "no" vuol dire "no"
- Se le ragazze fanno vedere le tette, i ragazzi cadono in acqua
- Un salame può essere scambiato per un pisello

- Per fare un dottorato in sociologia, non bisogna uscire di casa
- Si può fare un dottorato in sociologia stando sempre in baby doll
- Si può essere sfigati con gli occhiali e fighi senza
- Dio ha inventato il porno

- I biker sono dediti a riti esoterici

 

CITAZIONI

"Ora ficcati bene in testa una cosa, pezzo di merda: se ti becco a sbirciare la mia ficona, ti faccio a pezzi , ti mangio e poi ti caco qui intorno"

 

"La porno attrice Roxanne Dujour è morta oggi sul set del suo ultimo film <mangiami due>, la causa della morte è ancora sconosciuta, secondo quanto riportato da fonti attendibili, le sue ultime parole sono state < Oh sì, oh sì, oh s', oh sì sì, o mio Dio, sì, sì, oh, oh, oh>"  

"Ho girato la scena d'amore migliore della mia vita. Sai c'è stato solo un problema: quando sono venuta, sono andata!"

 

"Che vuole da me?"
"Insegnarti a scopare ad oltranza"

 

"Su, falle un complimento"
"Usi un buon dentifricio"

 

"Signori e signore, benvenuti alla gara delle tette bagnate!"


"Tua madre aveva voglia di meloni???"

VOTO: 6

violenza immotivata: 8

sesso gratuito: 8

brutti effetti speciali: 4

banalità: 8

umorismo pessimo: 8

errori: 3

illogicità: 6

sonnolenza sviluppata: 2

Scrivi commento

Commenti: 0