GLASS TRAP - FORMICHE ASSASSINE

DANNATE FORMICHE...

Monster Movie firmato dal re degli zetamovies: Fred Olen Ray! Niente donne in bikini, ma disgustose formiche giganti radioattive. Attenzione a non lasciare briciole sotto al divano!

GLASS TRAP - FORMICHE ASSASSINE   2004
USA-  90 MIN
REGIA: Fred Olen Ray
SCRITTO DA: Brett Thompson, Lisa Morton
CON: Thomas Howell (Curtis), Siri Baruc (Sharon), Stella Stevens (Sig.ra Highsmith), Andrew Prine (Sceriffo), Chick Vennera (Paolo), Tracy Brooks Swope (Lucero), Brent Huff (Dennis),  Whitney Sloan (Carly), Martin Kove (Carrigan), John Clement (Jack)

IN BREVE

Delle formiche radioattive giganti hanno deciso di nidificare in un grattacielo di Los Angeles. Il dipartimento segreto di agricoltura e l'FBI cercano di ucciderle utilizzando il DDT.

RECENSIONE

Vi siete mai svegliati in piena notte con una voglia di  insettini croccanti? Allora Glass Trap - Formiche Assassine è proprio quello che fa per voi.

 

Protagoniste del film sono infatti le famigerate formiche assassine del titolo, che si insinuano dappertutto: negli scantinati, nelle condutture, nello stanzino della manutenzione, nell'ascensore bloccato, nel condotto dell'aria condizionata e sul terrazzo, il tutto ovviamente dopo aver divorato i cavi elettrici, intrappolando così in un palazzo gli sfortunati stakanovisti del week-end.

 

Gli sceneggiatori del film hanno inoltre deliberatamente violato qualsiasi legge naturale, partorendo insettoni in grado di sbranare un uomo in pochi secondi, dalla capacità riproduttiva sfrenata, dotate di dimensioni ed aggressività di un pittbull, che possono saltare ad altezza uomo, azzannare alla giugulare o camminare come equilibristi su cavi del telefono: esse sono, ovviamente, mutate geneticamente.

 

Responsabile di questa tremenda aberrazione genetica è un carico clandestino di plutonio, sfuggito ai controlli, che si è riversato su piante esotiche, anche esse clandestine, ingigantendo gli ignari insettuzzi. 

Per salvare la situazione dovrà intervenire un segretissimo dipartimento di agricoltura speciale, che in collaborazione con l'FBI, dovrà fronteggiare schiere di pericolosissimi esapodi... No Comment!! 

Oltre all'inconsistenza della trama, il vero piatto forte di Glass Trap è l'estrema plasticosità delle formiche: gli attori sono stati costretti a lottare con  pupazzotti a forma di formica gigante e, per buona parte del film, si vedono persone che si rotolano manovrando tristemente bambolotti zampettanti; mentre  nella restante parte, in cui gli insetti sono realizzati mediante l'animazione digitale, l'interazione con l'ambiente è talmente bassa che a volte si ha  l'impressione di guardare delle sagome di cartone appiccicate allo schermo.

Possono gustare questo insettossimo trash in salsa radioattiva proprio tutti gli spettatori, anche più miopi. DON'T MISS IT!!

 

Erin Warner

 

SCENA MEMORABILE

Siamo nel parcheggio del Waldman Building, lo sceriffo, Carly e Sharon vengono attaccati dalle formiche: allo sceriffo un formicozzo salta alla giugulare come fosse un puma, a Carly brandiscono le caviglie con le zampette, mentre Sharon riesce a schivarne una che si spiaccica letteralmente sulla porta del garage, sprizzando gelatina rossa... Raccapricciante!

HO SCOPERTO CHE...

- Il plutonio fa diventare giganti le formiche

 - Formiche grosse come un pastore tedesco possono nascondersi in vasi di piante da appartamento

 - Alle formiche piacciono i cavi elettrici

 - Le formiche radioattive possono spaccare i pavimenti

 - Alle formiche non importa molto della caffeina

 - Le formiche radioattive odiano il Thrash Heavy Metal

 - Si può usare e respirare il DDT

CITAZIONI

 

"Quando parla di flora...intende dire piante??"

"Come avranno fatto a diventare così grandi?"
"Si saranno allenate..."


"L'acido formico è il componente principale di un insetto molto comune, la Camponotus obscuripes"

"Questa sezione del dipartimento di agricoltura è così segreta che persino il presidente la ignora!"


"Non sono solo radioattive, sono anche furibonde!"
"E per quanto supponiamo diventeranno sempre più grandi"
"Queste formiche sono radioattive, arrabbiate e giganti..."


"Mi hanno fatto venire fin qui per qualche dannatissima formica?"
"Il punto è che... sono insetti radioattivi"
"Radioattivi?"
"Altamente...."
"Adesso sì che cominciamo a ragionare..."


"questo edificio è infestato dalle più grandi e dannate formiche che abbia mai visto in vita mia"


"spargerò così tanto DDT da avvelenare il Texas"

VOTO: 7

violenza immotivata: 7

sesso gratuito: 1

brutti effetti speciali: 9

banalità: 8

umorismo pessimo: 6

errori: 8

illogicità: 6

sonnolenza sviluppata: 3

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0