FIRE IN THE NIGHT

... E IO SCOMMETTO LA MIA VERGINITA'

Questo introvabile e granuloso film ci presenta una sorta di "Karate Kid" al femminile, dove la campionessa di arti marziali Graciella Casillas sfoggia delle mosse paragonabili solo a quelle di un'inesperta cintura bianca.
Sarà così che, alle tre di pomeriggio, si scatenerà "il fuoco nella notte" (?)

FIRE IN THE NIGHT - 1986 
USA - 89' 
REGIA: John Steven Soet
SCRITTO DA: -
CON: Patrick St. Esprit (Mike); John Martin (Jason); Graciella Casillas (Terry), Muni Zano (Manolo Calba).

IN BREVE 
Una cameriera 21enne decide di liberarsi di un potenziale stalker, mettendo la sua "innocenza"  in palio in un combattimento di arti marziali. 
Per vincerlo, ha 3 mesi di tempo ed un maestro di danze folk filippine.

RECENSIONE

E ancora una volta eccomi qui alle prese con un karate-movie... Senza karate.  Parlo del prezioso "fire in the night", dal poco eloquente, e poco rispondente alla realtà, titolaccio da zeta della più infima categoria.

Non si tratta di pompieri che si devono recare a spegnere qualche incendio nel cuore della notte, bensì delle disavventure marziali di una ragazzina, interpretata però, come da rito dell'epoca, da una signora stagionata.

Leggo che Casillas è in realtà la solita campionessa di combattimento riciclata barbaramente nel sacco della celluloide. Oh, niente a che vedere con Karen Sheperd, se mai vi fosse venuto in mente il paragone!

 

Dato che, per quanto attiene a marzialità, ci posizioniamo nella zona grigia fra "il ragazzo dal kimono d'oro 2" ed "il ragazzo dal kimono d'oro 3", sarà meglio sorvolare su questo pietoso aspetto e passare al resto. 
Il resto cosa? Interpretazioni da "actor's studio", plot intrigante e ritmo mozzafiato? 
Niente di tutto ciò: la trama sfocia nella demenza e nel maschilismo più abietto, coadiuvata da un copione criminale. Terry, avvenente - da script - 21enne, viene vessata da un bullo di paese, figlio dell'imprenditore locale. Al suo tentativo di stupro, niente denunce, ma una sfida di arti marziali con proposta indecente: se in tre mesi, Terry sarà in grado di imparare a combattere e gettare il suo stalker nel fiume, allora lui solleverà la sua famiglia da i debiti, viceversa lei dovrà donargli una notte di fuoco.

Patto siglato a genitori testimoni.

 

A Terry, che ci viene da pensare non essere un vero e proprio genio, non rimane che implorare un muratore filippino di insegnarle il Kali, la tipica arte marziale Sud-Est asiatico.

 

La strada per la vendetta passa dalla danza folk, e 6 settimane passate a saltellare fra bastoni e candele, hanno già trasformato la giovine in una artista marziale di media entità. Aggiungete il lavoro di asfaltatrice ed altre  6 settimane di lezioni, ed abbiamo ragionevolmente una virago in grado di battere un campione che si allena tutti i giorni. 


Devo dirvi come finisce? No, sono sicura sarete abbastanza svegli da capirlo da soli... 

Quel che non sapete è che assisterete ad uno dei combattimenti peggio girati e coreografati della storia delle FMA!

 

Tutto molto eccitante, direte. Invece è dura tirare un'ora e mezza guardando lo schermo, secco, su inquadrature ingiallite, sorbendosi le paranoie di una ragazzina che teme che fare il muratore le stia rovinando il fisico, le vicende amorose con un pittore stagionato e le lezioni di danza folk filippina.

 

Siamo trascinati in quello stato di sospensione amniotica che contraddistingue chi si è sorbito una maratona di karate rock dopo aver riletto l'intera annata di cioè del 1993. Dopo aver cercato di attaccare un poster di Leonardo di Caprio a colpi di kung fu, stramazzo al suolo, sperando di non aver scommesso la verginità con il mio vicino di casa.

 

Erin Warner

SCENA MEMORABILE

Illegalizziamo il lavoro! Ecco il motto che dovrebbe sottotitolare questa scena in cui Terry, finge di lavorare come asfaltatrice di vialetti. 
Un colpo qui, un colpo lì, e presto ci si può trasformare in perfetti artisti marziali ed avere un vero corpo da favola! Parola di operaio!

HO SCOPERTO CHE
- Se qualcuno ti violenta, un buon modo per reagire è indire una competizione di arti marziali 
- In 1 mese e mezzo si può diventare campioni di danze folk filippine
- In 3 mesi si può diventare campioni di Kali
- Fare l'operaio edile rende il fisico di una donna attraente

- La versione Filippina di  "metti la cera - togli la cera"  è "rompi il cemento" 
- Tutti gli occidentali pensano che gli asiatici siano campioni di arti marziali.
- Tutti gli asiatici che si lamentano degli occidentali che pensano che gli asiatici siano campioni di arti marziali, sono maestri di arti marziali in incognito. 

- Se qualcuno, ad un combattimento, dovesse estrarre una spada per cercare di ucciderti, negli U.S.A., invece di sparargli, tutti si metterebbero a seguire lo svolgimento della lotta, dicendo "Oh, no!"

CITAZIONI 

"Sei tu che hai le tre qualità che cerco in una donna: bellezza, coraggio... e natiche strette"

 

"E dato che il caffè contiene caffeina, che ti fa male, ti ho preparato il té"
"Mpfh, il té contiene teina, che è più dannosa della caffeina, piccola stupida!"


"Nostra figlia per poco non la violentavano, e un poveraccio per poco non l'ammazzavano" 
"E con questo?"

"Il miglior favore che posso farti è di lasciarti nell'ignoranza" 

 

"Nelle Filippine ho visto uomini anziani come lui, e anche di più, uccidere un uomo come niente fosse" 

 

"Cominci a preoccuparmi... Stai usando tecniche mortali!" 

 

"Se vuoi assaggiare il mio tè, bisogna che prima vuoti la tua tazza"

VOTO: 8

violenza immotivata: 8

sesso gratuito: 3

brutti effetti speciali: 1
banalità: 6  

umorismo pessimo: 1

errori: 7

illogicità: 6
sonnolenza sviluppata: 6

 

Scrivi commento

Commenti: 0