FEAR OF CLOWNS

E' IL PIU' GROSSO FOTTUTO PAGLIACCIO CHE IO ABBIA MAI VISTO!

Film consigliato solo ai veri appassionati del genere "Pagliacci Assassini". Per tutti gli altri, infatti, questo polpettone farcito di noia e clown, potrebbe risultare di difficile digestione. Per ulteriori informazioni www.ihateclowns.com

FEAR OF CLOWNS - 2004
USA - 106 min
REGIA: Kevin Kangas
SCRITTO DA: Kevin Kangas
CON: Jacky Reres (Lynn Blodgett), Mark Lassise (Shivers the Clown), Rick Ganz (Tuck Reed), Frank Lama (Detective Peters), Carl Randolph (Bert)

IN BREVE

Una pittrice specializzata in ritratti di clown è perseguitata da un pagliaccio assassino affetto da cecità, che abita nella cantina dell'ex-marito. L'ex coniuge, nel frattempo, sta assoldando un sicario vestito da clown per uccidere la donna e ottenere così l'affido del figlio.

RECENSIONE

Una circostanza che nessuno può comprendere della pellicola "Fear of Clowns", è certamente il come qualcuno possa averla prodotta, girata, montata e venduta, nonché come qualcuno possa averla acquistata (ehm...il sottoscritto..).
Il film è semplicemente imbarazzante, a partire dalle inquadrature, perennemente permeate da un alone da serial televisivo; agli attori svogliati, principianti e fuori ruolo, ed alla trama sconclusionata, incapace di definire una sequenzialità negli avvenimenti. Pochi, ma fondamentali indizi che fanno immediatamente capire davanti a che razza di Z-movie si è capitati.


Veniamo al dunque: una donna affetta da coulrofobia (fobia dei clown), non trova di meglio da fare se non dipingere i tanto odiati soggetti circensi, forse ad esorcizzare il suo ancestrale timore. L'idea "geniale" dello sceneggiatore è di aggiungere semplicemente "un clown assassino" alla storia, nel tentativo di fornire un moto perpetuo agli avvenimenti che prenderanno il via grazie a questo originale innesto.
Il risultato, è invece un barile di noia che si rovescia sulla testa dello spettatore suo malgrado; la conseguenza naturale: il sonno. Le palpebre si chiudono lentamente, come accarezzate da un'invisibile brezza ed il cervello entra in uno stato di black-out, data la totale assenza di interesse nei fatti che pacatamente scorrono sullo schermo.

La noia è rotta solo dalla stuzzicante idea di censire i pagliacci presenti: il già menzionato clown assassino palestrato e con gli occhi neri, un killer a pagamento che si maschera da clown, tanti dipinti di clown, un tizio che commissiona un ritratto del padre pedofilo che faceva il clown, un clown simile a Ronald McDonald che viene arrestato.

Accompagnati al colorato guazzabuglio clownesco, una serie di omicidi seriali, eseguiti senza un motivo apparente che non sia la necessità di prolungare la lunghezza della pellicola sino alla fatidica ora e trenta. A farne le spese, il malcapitato spettatore, avente come unica colpa quella di aver intrapreso un viaggio senza ritorno nel trash profondo.


Nessuno fa niente per tutta la durata del film, polizia inclusa: lo sbirro che si occupa del caso non riusce ad incastrare l'assassino se non ad un secondo dalla fine, per poi ammettere semplicemente di essersi trovato davanti "al più grosso fottuto clown che abbia mai visto", regalandoci l'unico momento memorabile di questa altrimenti effimera visione.
Anche per gli amanti del genere "pagliacci assassini", "Fear of Clowns" potrebbe rappresentare un polpettone letale, indegno di essere riprodotto anche nelle serate tra amici... a meno che non si voglia fare brutta figura o per perdere più frequentazioni in un colpo solo.

 

Sick Matt

 

SCENA MEMORABILE

Un poliziotto crede di arrestare il vero serial killer, fermando il primo pagliaccio che passa per strada. Alle sue spalle sbuca però Shivers, armato di scure e di palloncini. Per la povera testa del poliziotto è la fine.

HO SCOPERTO CHE...

- L'amaurosi congenita è una malattia che rende gli occhi completamente neri in una piccola percentuale di casi.
 - Ci vuole un clown per catturare un clown.
 - Non c'è un limite di grossezza dei clown che incontrerai nella vita.
 - Non bisogna essere bravi per dipingere dei clown e vendere i quadri a caro prezzo.
 - I palloncini sono un ottimo modo per occultare un'arma.
 - I clown pazzi non sentono il freddo.

CITAZIONI

 

"Come ha i fatto a far venire tutta questa gente?"
"www.odioiclown.com...  l'ho postato sulla loro chat!"
"Ma... se odiano i clown come mai sono tutti qui?"
"Sarà amore e odio!"

"Non so cosa significhi "Il feticcio del clown"... credo sia una scelta dell'artista..."

"Ogni volta che un mio ottovolante è terminato... mi piace salire sul punto più in alto!"

"Non ucciderla... seguila... spaventala... creale degli scompensi psicologici..."

"Ci vuole un clown per prendere un clown!"


"Abbiamo appena ricevuto una chiamata di una donna che dice di essere inseguita da un clown assassino!"

"E' il più grosso fottuto clown che io abbia mai visto!"

VOTO: 2

violenza immotivata: 8

sesso gratuito: 6

brutti effetti speciali: 1

banalità: 7

umorismo pessimo: 1

errori: 6

illogicità: 6

sonnolenza sviluppata: 10

 

Scrivi commento

Commenti: 0