CREATURE DAGLI ABISSI

PERICOLO ITTICO

Al Passeri o Massimiliano Cerchi? A chi va l'onore della paternità del sopraffino "Plankton"? D'altronde come non contendersi il ruolo di regista di un film i cui protagonisti sono milioni di piccoli esserini componenti il nutrimento radioattivo del titolo? Per i veri gourmet dal palato raffinato, questo è un caviale che non ci si può lasciare scappare...

PLANKTON-CREATURE DAGLI ABISSI-1994
Italia - 86 min
REGIA: Al Passeri
SCRITTO DA: Richard Bauman
CON:  Clay Rogers (Mike), Sharon Twomey (Margareth), Michael Bon (Bobby), Loren DePalma (Julie), Ann Wolf (Dorothy)

IN BREVE

Un gruppetto di adolescenti decerebrati, sorpresi da una tempesta sul loro gommone, approda su uno yacht colmo di pesci surgelati assassini. Vengono contaminati mangiando plancton radioattivo.

Orrore in stile Capitan Findus, questo film di Al Passeri ci offre una carrellata di specie assassine di pesce surgelato. 
Un gruppo di adolescenti malvestiti approda su uno yacht e, durante un festino alcolico, si nutre di specie ittiche da laboratorio oceanografico (i cosiddetti "animaletti"). Da questo punto comincia il delirio criptozoologico: i pesci sono dei mostri preistorici, alcuni con zanne lunghe anche dieci centimetri, alcuni hanno patetiche braccine, altri un corpo da coccodrillo. Come in ogni film di trash a sfondo faunistico, i pesci sono mutati geneticamente a causa di una contaminazione radioattiva del plancton, e la mutazione li ha dotati di capacità ed appetito straordinari.
I teenager vengono contaminati dal plancton tumorale: Bobby assaggia della polvere di plancton liofilizzato, mentre Dorothy mangia del pesce ibernato. I due vengono sopraffatti dal  plancton e si trasformano in mostruose creature assassine "misto mare": volto da pesce carnivoro, chele da granchio, tentacoli da piovra innestati su un corpo umano che può mantenere parzialmente la propria volontà. Purtroppo non riusciamo a godere della trasformazione di Julie che però ci allieta ovulando qualche litro di uova di lompo, mentre la povera Margareth è abbastanza furba da suicidarsi con una fiocinata negli occhi.
Verrebbe voglia di fare lo stesso mentre si guarda questo  film, che rivela da subito la gran cura riposta nella realizzazione degli effetti speciali. Il primo effetto degno di nota è il vomito realizzato con uovo strapazzato e scarafaggi di gomma, poi i pesci volanti sfocati e sfarfallanti (forse bisognava avere degli occhiali speciali per vederlo), infine le creature mostruose ( un tonno pinna gialla con improbabili chelette che si diparte dalla colonna vertebrale di Dorothy,  e un uomo pesce con crestino di spine e tentacoli retrattili)  animate a mezzo di un rigidissimo stop-motion. 
Per rendere più piacevole la visione Al Passeri ha avuto la brillante idea di alternare allo svolgimento del film delle immagini di pesci slinguazzanti, accompagnati dall' effetto sonoro di una frusta, una luce strobo, delle immagini caleidoscopiche (delle cellule?) e l'insopportabile Mostro-Vision, ovvero delle sequenze interamente girate attraverso il fondo di un bicchiere a livello del pavimento: dovrebbero rappresentare una specie di entità misteriosa? Il plancton? Un pesce preistorico? 
Questo incubo a sfondo marinaro è consigliato ai biologi marini, ai pirati, ai capitani e a tutti quelli che hanno una serata da buttare via.

 

Erin Warner

 

SCENA MEMORABILE

Un pesce sotto anestesia (!!) si risveglia e vola fuori dall'acqua (!!) azzannando al collo la povera Margareth (!!), quindi Bobby e Mike cercano di catturarlo mentre lui svolazza a destra e sinistra (!!)  e Mike distrugge tutto il laboratorio brandendo un pezzo di osso (!!)...qualcuno chiami il servizio psichiatrico!!!

HO SCOPERTO CHE...

- Per classificare una polvere ignota, bisogna assaggiarla
 - Le cellule sono delle sfere verdi con tentacoli ondeggianti
 - I pesci che vivono fuori dall'acqua possono volare
 - Il plancton esposto a radiazioni si trasforma in cellule cancerogene umane
 - Un "contenitore della radioattività" è un armadietto di metallo
 - Gli scarafaggi assomigliano a pesci  preistorici
 - mai mangiare plancton radioattivo

CITAZIONI

 

"Macrophetalychtidae, Rhenanida, Arthrodira, Philloltpida, Ptyotodontida, Antiarchi, Oteostraci"

"Non mi vorrai dire che uno di quei pescetti da museo si è messo a volare per mordere Margareth?"

"Hai uno strano modo di dormire: tutta nuda e a gambe aperte"

"Mettete il sedere sulla tazza e rilassatevi, se siete stitici premete il pulsante risucchio 
Ora vi sentirete più rilassati, è una gioia! Spero la soffice carta alle alghe marine sia di vostro gradimento.
Spiacente la carta è finita....ora usate le dita, ora usate le dita...(ad libitum)"

"Io sono parte del tuo cervello...sopravviverò nelle vostre cellule...voglio il loro corpo!!!"

VOTO: 7

violenza immotivata: 10

sesso gratuito: 7

brutti effetti speciali: 8

banalità: 4

umorismo pessimo: 6

errori: 3

illogicità: 8

sonnolenza sviluppata: 2

 

Scrivi commento

Commenti: 0