THE ANNIHILATORS - BANDA SENZA LEGGE

ATLANTA NOW...

Siamo negli anni '80, in un'Atlanta ormai completamente in balia di ogni genere di bande criminali: solo un gruppo di stagionati veterani del Vietnam può tenere testa a Rollers, Scorpion e Turchi.
Un pressoché sconosciuto action movie che sicuramente non vi farà rimpiangere i minuti dedicati alla visione. Dopotutto, non volete sapere cosa sia un "Hogan's alley"?

THE ANNIHILATORS (BANDA SENZA LEGGE) - 1985
USA - 84min
REGIA: Charles E. Sellier  Jr.
SCRITTO DA: Brian Russel
CON: Jim Antonio (Hawkins), Gerrit Graham (Ray), Lawrence Hilton-Jacobs (Garret), Paul Koslo (Roy Boy), Christopher Stone (Bill), Dennis Redfield (Joe), Andy Wood (Woody)

IN BREVE

Quattro reduci del Vietnam arrivano ad Atlanta per vendicare un loro amico morto durante una rapina. Non conoscendo i colpevoli cominciano a uccidere i membri di varie gang locali. Le bande rispondono colpo su colpo.

RECENSIONE

Davvero interessante questo "The Annihilators": è la storia di un manipolo di reduci del Vietnam che affronta una banda di teppisti, tutto per vendicare un ex commilitone morto. L'ambientazione è sulla scia de "Il Giustiziere della Notte", corredata però da numerose situazioni al limite della farsa.

 

Date le premesse altamente sgangherate, conosciamo a fondo l'esaltante manipolo di protagonisti, appunto gli "Annihilators": il classico "vecchio" esperto di armi, il pazzoide schizzato, il soldato di colore, l'esperto di esplosivi alcolizzato ed il buon soldato Joy.
Le memorie ci riportano in Vietnam durante una sortita militare, quando "gli sporchi musi gialli" ridussero in fin di vita il povero Joy, poi costretto sulla sedia a rotelle ad Atlanta.
Quando le vicissitudini portano l'ex eroe di guerra a perire per mano delle gang locali, entrano in gioco i sui vecchi compagni d'arme, riunitisi per l'occasione al funerale. Alla ricerca di una sommaria giustizia, presto si trasferiscono nel noto capoluogo della Georgia, pronti a preparare un demente piano di vendetta.

Lì la situazione è completamente fuori controllo: tutte le bande della città agiscono ormai alla luce del sole, mentre la polizia, nonostante sia praticamente scoppiata la terza guerra mondiale, non si degna lontanamente di intervenire!

 

I nostri cominciano con l'iniziare gli inetti ed anziani cittadini alla sanguinosa arte della guerriglia. I residenti, fino a poco prima completamente soggiogati dalla malavita, dopo due giorni di corsi di arti marziali riescono addirittura a sventare stupri e rapine a mani nude!

Qualcuno, ovviamente, non è felice di ciò: Roy Boy, leader dei Roller, banda dedita al traffico di droga ed altre spregevoli attività criminali.

La situazione precipita quando i grandi trafficanti di droga sudamericani decidono di far passare il loro carico per Atlanta, potendo usufruire dell'affiliazione con Roy Boy. Lo scontro con i buoni e vendicativi veterani diviene pertanto inevitabile, con conseguenze inimmaginabili: assisteremo anche ad una parata del cattivo con tanto di lanciafiamme in pieno centro, per la felicità delle disgraziate automobili parcheggiate.

 

Il finale non risparmia sorprese e celebrazioni, lasciando le premesse per un possibile seguito, purtroppo mai realizzato,: "abbiamo vinto una battaglia, non la guerra...!"

In definitiva, un ultra-concentrato di banalità puro stile action '80, in grado ovviamente di soddisfare tutti i tipi di palato. La presenza di violenza gratuita, le infinite e surreali sparatorie, la cittadinanza in rivolta, la polizia sorniona e le situazioni più esasperate sono sicuro motivo di raccomandazione.

 

Da non perdere per nessun motivo!

 

Sick Matt

 

SCENA MEMORABILE

Ormai alle strette, il cattivissimo Roy Boy decide di tentare un ultimo assalto contro il sergente Eskin e il suo manipolo. E cosa c'è di meglio di un lanciafiamme per incutere paura agli avversari?
Roy Boy comincia a scorazzare per la città mettendo a ferro e fuoco tutto quello che gli capita a tiro. Ovviamente la scena si svolge in pieno giorno e la polizia, come al solito, non si sogna minimamente di intervenire.

HO SCOPERTO CHE...

- Il momento migliore della giornata per compiere stupri e omicidi è il pomeriggio.
 - Una bottiglia di whisky può fermare una pallottola.
 - Un "hogan's alley" è un piano militare.
 - I reduci del Vietnam sanno riconoscere la cocaina dal sapore.
 - I reduci del Vietnam invecchiano lentamente.
 - Tre colpi in rapida successione sono un segnale di S.O.S.
 - La polizia di Atlanta non è molto rapida nell'intervenire durante le sparatorie.

CITAZIONI

 

"Brutto figlio di puttana, che bisogno c'era di uccidere questa donna?"
 "Perché mi ha rotto il cazzo!"


"Non sono sbirri, sono qualcos'altro però... non so... come i quattro moschettieri!"

"Dove diavolo eri amico?"
"Scusate, sono stato colpito da un proiettile!"


"Posso anche avere dei problemi, ma quando siete voi ad averli io non vi rompo i coglioni!"

"Più voi mi fate aspettare...più calda sarà la vendetta!"

VOTO: 10

violenza immotivata: 8

sesso gratuito: 4

brutti effetti speciali: 1

banalità: 8

umorismo pessimo: 1

errori: 3

illogicità: 3

sonnolenza sviluppata: 1

 

Scrivi commento

Commenti: 0