ANTIBODY

ESPLORANDO IL CORPO UMANO

"Liberamente" ispirato al film "Viaggio Allucinante", "Antibody" narra le avventure di Lance Henriksen all'interno del corpo di un terrorista, capitano di una navicella miniaturizzata.
Lasciatevi trasportare nel circolo sanguigno dagli "allucinanti" effetti speciali che questa pellicola saprà offrirvi.

ANTIBODY - 2002
USA - 87 min
REGIA: Christian McIntire
SCRITTO DA: Michael Baldwin
CON: Lance Henriksen (Richard Gaynes), Robin Givens (Dr.ssa Saverini) 

IN BREVE

Degli scienziati vengono miniaturizzati per entrare con una nanonavicella nel corpo di un terrorista, allo scopo di disinnescare un nanodetonatore impiantato nel suo cervello.

RECENSIONE

Isaac Asimov si sta rivoltando nella tomba, per aver visto il suo nome citato sul DVD di Antibody... effettivamente l'ispirazione per il soggetto è il "Viaggio Allucinante", condito però da una dose mostruosa di ignoranza e catastrofismo da due soldi: un gruppo di scienziati deve entrare nel corpo di un terrorista per disinnescare un detonatore collegato a diverse bombe nucleari dislocate in tutta Europa. 
A neutralizzare l'ordigno dovrà provvedere il Dr. Gaynes, già balzato agli onori delle cronache per aver causato lo scoppio di un'ambasciata russa... A permettere il viaggio è l'equipe del Dr. Bickal, guidata dalla Dr.ssa Saverini, che ha progettato l'Helix, allo scopo di distruggere le cellule tumorali e per fare della sana microchirurgia. 
Nonostante la tecnologia della "semplice compressione molecolare" non sia mai stata provata, l'Helix con il suo equipaggio viene miniaturizzato ed iniettato nel circolo sanguigno del terrorista in fin di vita. Qui parte il viaggio alla ricerca del nanodetonatore. 


E' impossibile sorvolare sulla vagonata di assurdità compresse in circa 90 minuti di film, basti pensare che l'ottanta percento delle battute non ha senso compiuto!
L'apice dello zeta viene raggiunto quando un acaro, che si faceva un giretto tranquillo nella corteccia  cerebrale, attacca le navette cercando di infilzare come spiedini gli occupanti...
Oltre a questo, come non citare i protagonisti che "escono" a farsi una passeggiata nel circolo sanguigno, i globuli bianchi che "mangiano" la navetta, le cellule tumorali che "attaccano" i veicoli, le navicelle con i laser che devono "controbilanciare" i defibrillatori, o il fatto che non sembra esserci alcun liquido al di fuori dei mezzi di trasporto?


Anche l'espediente risolutivo è quanto di più ridicolo si potesse immaginare: per disarmare il detonatore basta convertire in numeri la parola DISARM (D = 4 I = 9 S (T) = 20 A = 1 R (S) =19  M= 13) peraltro sbagliando anche la R e la S di una posizione... 
Anzi la parola è DESARME perché il terrorista è colombiano... il processo è chiamato "trovare l'equazione" di una parola: inutile commentare dicendo che allo sceneggiatore mancano le basi matematiche della prima media! Anche perché per riuscire a "trovare l'equazione" è necessario fare ricorso ai calcolatori! 


Tralasciando la sceneggiatura orrenda esiste un'altra problematica fondamentale: gli effetti speciali sono talmente raccapriccianti da far desiderare di perdere la vista. Il film è da manuale della brutta computer grafica. Dato il contesto, sarebbe stato più produttivo utilizzare gli sfondi del cartoon "esplorando il corpo umano", che, fra le altre cose, paragonato a questo cafo-lavoro, risulta accurato quanto un testo di medicina universitaria.
Immagino avrebbe conferito più serietà a tutta la pellicola vedere Lance Henriksen discorrere amabilmente con il vecchio globulo rosso barbuto ed aggirarsi per il sistema circolatorio con delle bolle sulla schiena. D'altronde anche i bulli (virus e batterio) sarebbero stati più credibili (e sensati) dell'acaro.
Impossibile visionare il film senza sentirsi male dalle risate, per cui si raccomanda di munirsi di defibrillatore, per affrontare eventuali emergenze mediche....

 

Erin Warner

SCENA MEMORABILE

Come non conferire la palma di scena migliore alla lotta fra l'acaro della pelle, inspiegabilmente placido a nuotare nei pressi della corteccia cerebrale, e la mini  navicella di Julio? Incredibile come l'acaro abbia capito perfettamente con cosa avesse a che fare, ed abbia deciso di infilare il suo pungiglione proprio nel cuore di Julio! PRURIGINOSO!

HO SCOPERTO CHE...

- Nella corteccia cerebrale ci sono degli acari della pelle
 - Per disinnescare le bombe servono un cellulare e dei dadi da sei
 - I codici delle bombe sono sempre la versione numerica di "disarma"
 - Anche gli anziani protagonisti di film, alla fine si innamorano
 - Si può far finta di essere in coma chiudendo gli occhi
 - I globuli bianchi sono dei bastardi
 - Un virus dell'influenza (o AIDS, epatite e leucemia) può "distrarre" i globuli bianchi
 - Non c'è liquido negli spazi interstiziali del corpo umano
 - I medici premi Nobel fanno capoeira
 - Esiste uno strumento che, illuminando una superficie, mostra le impronte digitali fluorescenti   
 - I parassiti sono brutti
 - Spidocchiarsi vuol dire sterilizzarsi
 - I cannoni ad impulsi fanno un rumore tremendo
 - Il cancro "attacca"

CITAZIONI

 

"Abbiamo chiesto un commento all'agente speciale Richard Gaynes, che ci ha detto..."
"....Fuori dai piedi....."

"L'abbiamo trovato nel corpo di quel tizio... è un micrografo a elettroni... ti sembra familiare?"
"Potrebbe essere un detonatore"
"Lo è... è un nanodetonatore... misura... ha un diametro di un micron"
"Sappiamo entrambi cosa significa"
"Com'è che ho la sensazione che tu mi abbia preso per un idiota...hm"

"C'è un ordigno nucleare nella città di Monaco nascosto in un luogo sicuro da qualche parte, che scoppierà esattamente tra 18 ore. 
Questo ordigno è 100 volte più potente, di quello che gli americani hanno sganciato su  Hiroshima, distruggerà qualsiasi cosa nel raggio di 50 miglia, seminando morte... e coprirà l'Europa Occidentale con una coltre radioattiva dagli effetti micidiali, per i prossimi 6 anni. 
Ogni tentativo di disinnescare l'ordigno lo farà esplodere immediatamente, ogni tentativo di rimozione dell'ordigno lo farà esplodere immediatamente, ogni azione contro la mia persona, o contro uno dei miei uomini, lo farà esplodere immediatamente. 
Nel mio corpo è stato impiantato un microchip che è anche un detonatore, questo detonatore è alimentato dalla corrente elettrica del mio organismo, se cercate di uccidermi, si attiverà la detonazione, l'uso di radiazioni, come raggi X o raggi Laser, attiverà immediatamente la detonazione"

"Cosa può rispondere a chi dice che lei è soltanto un pazzo assetato di sangue?"

"Si tratta semplicemente di una compressione molecolare... una volta scoperta la formula, la sua applicazione pratica è stata quasi uno scherzo"

"Parassiti?"
"Il corpo umano in ogni sua parte è infestato di parassiti microscopici, a partire dalle cellule di capelli e pelle, centinaia, no migliaia, e molti sono innocui, perfino utili!"
"E allora?Questo cosa c'entra con me?"
"Abbiamo scoperto ,durante i test preliminari, che molto materiale organico, una volta ossidato dentro di noi, è soggetto a rigenerazione."
"Allora?"
"Allora uno di questi parassiti potrebbe moltiplicarsi, e distruggerLa..."
"Ahhh"
"Mi creda sono brutti... e mortali"

"C'è un boccaporto nel ponte inferiore, è stato ideato per abbandonare il veicolo, ma anche per rimuovere oggetti e cellule mutanti dal circolo,  corredato di bracci retrattili, sono molto utili in caso di bisogno."
"Hm... Capito"

"Si regga, stiamo diventando microscopici"
"Che sensazione si prova?"
"Ha mai usato uno schiacciapatate? Si prova qualcosa del genere"

"Muoviamoci o i bianchi ci faranno fuori"
"I bianchi? Intende i globuli bianchi?"

"Ancora i globuli bianchi?"
"I più terribili figli di puttana di tutto l'organismo"

"E' come se avesse nascosto il detonatore ovunque sul pianeta e noi lo dovessimo cercare"
"Sarebbe stato più facile, avremmo translocalizzato i segnali"
"Trans che?!"
"Translocalizzato: una bomba ed un detonatore di questo genere hanno bisogno di rimanere in stretto contatto l'uno con l'altro, lanciano dei segnali più o meno come pipistrelli, poi restano in ascolto... " 

"L'occhio dice al cervello di vedere il cibo, il cervello chiede al naso di annusarlo, e il naso chiede al cervello se ha fame!"

"Potrei disarmare il big bang in 24 minuti e 13 secondi"

"Puoi cambiare la polarità di quei cannoncini?"
"Vuol dire come un magnete?"
"Sì esattamente...come un elettromagnete gigante"
"E' facile"

"Rachel, va al computer e dammi l'equazione numerica della parola DISARMA"

VOTO: 8

violenza immotivata: 4

sesso gratuito: 1

brutti effetti speciali: 10

banalità: 2

umorismo pessimo: 1

errori: 10

illogicità: 8

sonnolenza sviluppata: 1

 

Scrivi commento

Commenti: 0