MARZO 2013 - G.I. JOE LA VENDETTA

NINJA vs COBRA - IL RITORNO

G.I. JOE - LA VENDETTA - G.I. JOE: RETALIATION - 2013
USA - 110'
REGIA: Jon M Chu
SCRITTO DA: Rhett Reese, Paul Wernick
CON: Dwayne Johnson (Roadblock), D.J. Cotrona (Flint), Channing Tatum (Duke), Adrianne Palicki (Jaye) 

IN BREVE
Il presidente degli USA minaccia di distruggere il mondo con delle bombe lanciate dallo spazio; i GI JOE capiscono che si tratta di un  mistificatore dal fatto che incrocia le dita in una maniera poco convincente...

RECENSIONE
Oltre le nostre più rosee aspettative, arriva il sequel targato "la vendetta" anche per i G.I. JOE.
Nel "bad sequel" più adrenalinico del 2013 (abbiamo appena iniziato) il criptico Rock-Dwayne Johnson guida il suo microcranio ed il suo manipolo di sfigati verso la minaccia più grave che il mondo abbia mai affrontato: il governo degli Stati Uniti d'America.
Dopo un incipit alla DeAngelis, con militari massacrati da fuoco amico ed altri militari impegnati in patetiche commemorazioni e promesse di vendetta, il film entra nel vivo con spudorata baldanza proponendo uno script degno della peggiore soap opera italiana. Che percentuale del budget di 135 milioni di dollari stimati pensate sia stata dedicata alla scrittura di battute come: "Il mondo non si salva da solo"?
La trama confusa e laboriosa è aricchita di intrecci che solo gli sceneggiatori sono probabilmente riusciti a comprendere. Non importa perché di sicuro non lo hanno capito Johnson e Cotrona, che mantengono un'espressione vacua ed inebetita per tutta la pellicola.
Sappiatelo, non serve capire perché Storm Shadow sia uno dei cattivi ma poi diventa dei buoni, oppure come mai a Roadblock dispiaccia che Jaye non sia riuscita ad umiliare pubblicamente suo padre facendosi fare il saluto militare, o quale sia la storia d'Infanzia di Snake Eyes e del maestro cieco.
Non serve, perchè quello che vi ricorderete sarà che ad un certo punto del film vengono lanciate qualcosa come 15 bombe nucleari contemporaneamente e vengono fatte tutte esplodere all'unisono nell'atmosfera terrestre... per stavolta, pericolo scampato!

L'apoteosi della mestizia si raggiunge quando i JOEs si recano a casa del VERO JOE ORIGINALE (Bruce Willis) che vive in una casa trasformata in armeria: 5 minuti di credenze che si aprono per mostrare doppi fondi che contengono armi di ogni foggia.


A dirla tutta, il film cavalca in maniera patetica la tendenza ormai passata da qualche anno, di trasformare tutto in una specie di commedia, inserendo facile ironia ad ogni momento buono. Qui si comincia dal primo minuto a sfoderare battute stinte ed incolori sulla playstation, sulla wii, sull'anzianità, sui militari.
E' sancito: non esistono più i film d'azione. Tutto deve sembrare un tributo, una ripresa fatta con sguardo distaccato da ciò che accade, in un continuo tentativo di sottolineare che a ciò che sta accadendo "non ci crede nessuno".
Insomma dopo la pletora di Zomedy, adesso ci toccano le Comaction?
E c'è da sperare che a qualcuno non venga l'idea di portare sul grande schermo il team-up GI Joe/Transformers...
Caro vecchio Steven Seagal, sei rimasto il solo a non svendere la tua immagine di vero duro, a non partecipare a queste messinscene.

Ti meriti il nostro plauso, caro vecchio ed imbolsito aikidoka: Steven tanto di parrucch... ehm di cappello!

 

Erin Warner

HO SCOPERTO CHE
- I Pakistani, quando hanno una testata nucleare, passano molto tempo a trasportarla.

- I presidenti degli stati vanno sempre in giro con una valigetta che contiene i comandi per il loro arsenale nucleare.
- I militari USA, anche se rimangono una notte intera in un pozzo, ne escono fuori perfettamente puliti ed ordinati.
- The Rock ha il collo più grande della testa.
- Va di moda che gli attori d'azione scoppiati interpretino eroi d'azione scoppiati
- Si può capire l'identità di una persona sulla base del fatto che chiami una coca cola "drink" o "bibita".

VOTO: 5

violenza immotivata: 8

sesso gratuito: 1

brutti effetti speciali: 1

banalità: 6

umorismo pessimo: 8

errori: 6

illogicità: 6

sonnolenza sviluppata: 8

 

Scrivi commento

Commenti: 0