LILITH

BITCH FROM HELL

Quando ero giovane, per un anno, i miei genitori mi hanno mandato all'oratorio feriale femminile. Si pregava, si giocava all'elastico e si faceva il mezzopunto. Era, insomma, una noia mortale.
E chi poteva dirlo che, andando avanti un qualche anno, mi sarei potuta ritrovare in un orgia dei sensi, nella promiscuità imperante, fra riti satanici ed estasi della carne?
Poteva dirlo forse Mark Vadik, regista emulo di DeCoteau, che ci propone questo lesbo horror a sfondo mistico.
Poteva dirlo anche Mickey Rooney, che, cosa ci farà mai in questo film? La risposta è... boh 

THE THIRSTING - LILITH  - 2005

USA - 90'

REGIA: Mark Vadik

SCRITTO DA: Mark Vadik

CON: Brain Cade (Randy), Ron Fitzgerald (Dottore), Nikki Gahan (Clarisse), Jaqueline Hickel (Mary), Tina Krause (Lilith); Mickey Rooney (Old Man)

IN BREVE
Un gruppo di giovani caste evoca, durante una sexy seduta spiritica, la demonessa infernale Lilith.

RECENSIONE

Il diavolo e l'acqua santa: prendete un manipolo di teen-ager poppute e mettetele in un convento, il risultato sarà inevitabilmente un lungo strip-tease a favor di Satana.

O almeno questo è ciò che immagina il regista Mark Vadik, uno che vorrebbe fare il DeCoteau ma è troppo codardo per riuscirvici. La conseguenza è che gli sconcertanti ragazzotti ambigui, protagonisti "gay horror", sono sostituiti da delle ben più canoniche femmine dai facili costumi, a far la gioia dello spettatore medio.

 

Sacrilego è l'intreccio imbastito: in una sorta di oratorio per ragazze, una sera si gioca all'evocazione del demonio... scatenando le forze del male che tutti un po' si aspettano quando si fanno cose del genere. Per nostra fortuna, però, non compare il solito cornuto col forcone, ma una malvagia diavolessa ignuda, tale LILITH.

Solo in pochi sanno che ella fu la prima donna creata da Dio per Adamo... anche perché penso non freghi a nessuno, come sottolineato dall'importanza riservata a questo sviluppo. Quello che potrebbe invece interessare, è la sua propensione alla possessione diabolica di giovani carni, finalizzata allo scherzetto, poi al bisticcio tra amiche, quindi al suicidio di massa.

Qualcuno tenta di far qualcosa per fermare questo delirio, anche se è oramai troppo tardi. La più sveglia delle donzelle prova l'annullamento del rituale in extremis, ma le formule magiche sembrano le ricette disgustose di Benedetta Parodi e non riesce un bel niente.

 

Lo sconcerto aumenta quando ci si accorge che il lavoro, privo di ogni logica di sequenzialità, finisce per perdersi nelle nebbie della sua confusa e tortuosa trama.

A sostituzione della sceneggiatura, lunghe sequenze di tette e culi gratis: ogni ragazza sembra sentire il bisogno di spogliarsi, sempre ed ovunque... che si tratti di una semplice doccia o della nudità richiesta da un casuale rito oscuro appena enunciato. Anche la suora a capo della comunità finisce per togliersi la veste e fare zozzate, ma quello lo si sapeva dall'inizio, dai... 

 

Col passare dei minuti lo sforzo per mantenersi in vita si fa titanico. L'alone e le sfumature della pellicola invitano al sonno, effetto accentuato da una qualità DVD davvero pessima, come se fosse stato riversato su digitale supporto da Belzebù in persona.

Tutto ciò, unito alla mancanza di interesse verso qualsiasi cosa che non sia uno spogliarello, determina la completa disfatta del progetto. Per nostra fortuna però, nonostante l'alto potenziale soporifero, anche questa visione raggiunge il termine senza fare troppo male.

L'unica speranza, è che nessun rituale di questa terra possa mai permettere nuovamente a Mark Vadik di girare un altro film.

 

Sick Matt

SCENA MEMORABILE

La Madonna che contempla un culo.

HO SCOPERTO CHE...

- Secondo il mito, Lilith deve poter controllare l'anima di una persona per poter tenere in vita uno dei suoi figli.

- Lilith è un demone dell'aria.

- Le polluzioni notturne sono causate dal demone Lilith.

- Solo un amuleto magico con sopra i nomi di tre angeli può impedire a Lilith di uccidere.

- E' possibile stabilire ad occhio se un incantesimo è "vero".

- Per evocare Lilith servono cinque persone.

CITAZIONI

 

"E' stata lei a tentare Eva nel giardino dell'Eden, brandendo tra le mani un grosso oggetto fallico."
"Un bel dildo!"

 

"Fico!!! E' un incantesimo per evocare Lilith!"

 

"In fondo, si tratta solo di inserire l'amuleto dentro il pentacolo!"

 

"Questo rituale ci donerà il potere della sensualità!"

 

"Pensate al voto che prenderemo se intervistassimo un demone!"

VOTO: 2

violenza immotivata: 7

sesso gratuito: 7

brutti effetti speciali: 7

banalità: 7

umorismo pessimo: 1

errori: 4

illogicità: 7

sonnolenza sviluppata: 8

Scrivi commento

Commenti: 0